800 90 8000 RISPONDIAMO IN 3 SQUILLI

 

Cybersecurity: che scopo nascondono i ransomware?

ransomware blocco

Anche questa settimana sul blog di T.net approfondiamo l’argomento Cybersecurity.

Ci chiediamo oggi quali siano le cause che portano e muovono utenti della rete ad effettuare dei Cyber attacchi e soprattutto qual è il criterio nella scelta degli obiettivi da colpire.

 

Una grossa fetta di motivazioni risiede in questioni di carattere economico. L’attacco infetta i dispositivi e, in cambio dello sblocco ed il ritorno al normale funzionamento, chiede un riscatto.

Altrettanto incidente è la componente dello spionaggio industriale che può derivare direttamente o indirettamente dalla concorrenza (di mercato, politica o altro).

In ultima, gli attacchi che derivano da motivazioni ideologiche e scaturiscono in azioni simboliche e dimostrative da parte di organizzazioni nate e sviluppatesi nell’anonimato della rete.

 

Ci sono quattro importanti ragioni che hanno portato alla nascita ed espansione dei ransomware, riassumibili in:

  • La dipendenza dei processi di Business dai dispositivi informatici che spesso, come è facilmente pronosticabile, non lasciano una soluzione diversa dal pagamento per i soggetti colpiti. In particolar modo, un ransomware ben programmato può avere un’efficacia massima ed immediata se lanciato in prossimità di scadenze e deadline fondamentali per un’impresa. Davanti ad una situazione che potrebbe causare danni enormi al proprio business, cedere al ricatto appare la soluzione più semplice e veloce anche se assolutamente da censurare.

 

  • I sistemi di pagamento informatici garantiscono un anonimato che era impossibile assicurare con i vecchi sistemi offline. Parliamo ad esempio di Bitcoin e del mondo a se stante che si sviluppa dietro che rende impossibile tracciare e rintracciare direttamente i soggetti coinvolti.

 

  • Programmare, lanciare e gestire un cyber attacco non richiede particolari competenze informatiche grazie al cosiddetto ecosistema informatico che mette a disposizione di un utente sufficientemente curioso i mezzi per informarsi ed acquisire delle capacità minime, ma già sufficienti per lo scopo.

 

  • Infine, un fattore estremamente importante è caratterizzato da una non adeguata segnalazione di tali fenomeni agli organi che controllano ed agiscono per limitarne l’espansione.

Un soggetto colpito da un cyber attacco che sceglie il pagamento come via più “veloce”, molte volte non segnala quanto accaduto a chi di dovere, temendo ripercussioni personali. Meno informazioni pervengono agli organi di vigilanza, meno conoscenza si ha dei fenomeni, meno soluzioni per prevenire o debellare il fenomeno si potranno elaborare.

Proteggere il proprio business è un dovere non trascurabile, per rimanere sicuri oggi e non doversi preoccupare domani.

 

Scopri ora le Soluzioni per la Cybersecurity di T.net Italia.

 

Pubblicato il: 21/07/17
Media: 4 (5 voti)

 

Condividi su Vota questo articolo

Iscriviti alla newsletter

Facebook Twitter LinkedIn Google Youtube Email

Aggiungi Commento

add chat to your website