Smart Cities & Nations

Oggetti IoT che cooperano

Per essere realmente “smart” è essenziale che le città si dotino di infrastrutture abilitanti che aiutino lo sviluppo di servizi intermodali, supportare nuovi modi di interagire con clienti, cittadini e fornitori di servizi in un ambiente affollato da una moltitudine di dispositivi e veicoli che si contendono la stessa larghezza di banda e dove il limite del protocollo 802.11p potrebbe essere un problema. Unitamente alla memorizzazione di grandi quantità di dati ed alla disponibilità dei servizi il contesto risulta davvero sfidante.

 

Per questo motivo stiamo sviluppando un framework intelligente basato sui servizi cloud, i cosiddetti microservizi, che possono aiutare le concessioni municipali ed autostradali a massimizzare il ritorno dell’investimento e l’esperienza del cliente.

 

Il nostro framework IOT4ITS, favorisce un flusso scorrevole delle informazioni che defluiscano correttamente a partire dai sensori IoT fino al sistema di gestione e per finire all’infrastruttura ITS (Intelligent Trasportation System).

L’utilizzo di Cloud Microservices rende le misurazioni e le informazioni ampiamente disponibili per i livelli superiori in modo che gli sviluppatori di APPs possano utilizzarle per molteplici applicazioni.

 

 

I modelli meteorologici (Vento, Pioggia, Umidità, ecc.) unitamente agli algoritmi predittivi su agenti inquinanti e meteorologici aiutano il sistema a prevedere condizioni meteorologiche avverse che possono causare scivolosità dell’asfalto evitando così l’aquaplaning. Le informazioni ottenute vengono gestite tramite Infobroker Midlleware che si occuperà di inviare i messaggi ai veicoli, ad es. ridurre la velocità in caso di problemi di scarsa visibilità e/o qualità dell’aria quando la quantità di concentrazioni di inquinanti atmosferici e il livello di rumore raggiunge soglie critiche.

 

its-grafico

 

Quanto maggiore è il perimetro di applicazione tanto più cruciale sarà fornire informazioni corrette ai dispositivi distribuiti lungo la strada. L’uso combinato dell’Infobroker Midelleware e del NDF (Network Defined Software), installato su dispositivi IOT / ITS, consentirà di elargire i pacchetti in modo appropriato alle risorse RSU (Road Side Units) interessate.

 

Questo scenario potrebbe essere molto utile per evitare la duplicazione di infrastrutture ed il sovraccarico di sensori e oggetti radio lungo le strade, autostrade e superstrade e soddisfare la domanda di mercato che richiede lo sviluppo di nuove tecnologie ed algoritmi sempre più performanti in grado di  fornire risposte rapide ai dispositivi per la realtà aumentata (transazioni, informazioni-navigazione, chiamate di emergenza, supporto medico essenziale, ecc.) a droni e robot per la consegna dei pacchi, ai veicoli a guida autonoma, ai pedoni e tanto altro.

RICHIEDI UN PREVENTIVO GRATUITO SU MISURA

 

 

 
cisco
netapp
huawei
vmware
veeam
fortinet
hp
fujitsu
dell
microsoft