IoT Intelligent Network

Il nostro know-how scientifico utilizzato per realizzare
progetti intelligenti in tutto il mondo

LoRa Network Server

T.net ha sviluppato un innovativo LoRa (Long Range) Network Server, per la gestione di reti LoRa, in grado di connettere i dispositivi IoT in modo nettamente più efficiente rispetto alle infrastrutture tradizionali. L’utilizzo di questa tecnologia, perfezionata e migliorata, permette un raggio di azione ampio, una geolocalizzazione accurata, un consumo di batteria ridotto e una trasmissione dati protetta e sicura. L’integrazione al LoRa Network Server di T.net è peraltro semplice e intuitiva, permette un monitoraggio costante e l’elaborazione dei dati in base alle specifiche esigenze.

Aree coperte

Il vantaggio per i device di appoggiarsi ad una rete LoRa è che il segnale LoRa – come da sua stessa denominazione – copre lunghe distanze, ovvero fino a 10 km nelle zone rurali e 5-6 km nelle aree urbane. Vista la raggiungibilità del segnale e l’alleggerimento dell’infrastruttura, LoRa garantisce in ambito IoT una maggiore efficienza rispetto al Wi-fi.

Localizzazione e controllo

L’utilizzo di una infrastruttura LoRa già permette la geolocalizzazione a basso consumo e senza necessità di GPS ma T.net ha migliorato tale funzionalità, portando l’efficienza della geolocalizzazione dai consueti 100-200 metri a circa 5 metri di precisione. L’offerta di T.net risulta più efficiente e in alcuni casi anche più precisa di quella basata su Wi-fi o BLE (Bluetooth Low Energy). Inoltre, la gestione dei dati è più sicura e controllata, protetta in modalità crittografata end-to-end.

A chi ci rivolgiamo

Il LoRa Network di T.net permette quindi a Pubbliche Amministrazioni, Amministrazioni Locali, Consorzi o Aziende di monitorare costantemente vaste aree geografiche attraverso l’utilizzo di device e/o sensori. Tutto ciò con un occhio all’efficientamento dei consumi dei sensori e con un’infrastruttura snella.

Come ci integriamo

L’integrazione al LoRa Network Server di T.net è semplice e intuitiva, sia nel caso in cui la rete e l’infrastruttura LoRa vengano progettate e realizzate da T.net, sia nel caso in cui esista già una rete LoRa e se ne vogliano gestire e monitorare i dati. Tutti i dati rilevati dai sensori vengono agganciati e confluiscono nel LoRa Server di T.net, per poi essere elaborati e monitorati a seconda delle esigenze richieste. Tutti i dati sono archiviati sul Cloud T.net che è conforme al GDPR e certificato ISO 27001.

Lora Network Server Infrastructure
Sei interessato ad implementare la tecnologia LoRa nel tuo progetto?

C-ITS V2X

Gli innovativi Sistemi di Trasporto Intelligenti Cooperativi (C-ITS – Cooperative Intelligent Transport Systems) implementati da T.net permettono l’interazione tra i veicoli, l’infrastruttura stradale e gli attori coinvolti nell’utilizzo dell’infrastruttura. Con la soluzione C-ITS di T.net si supera la comunicazione V2V (vehicle-to-vehicle) e V2I (vehicle-to-infrastructure), per raggiungere una cooperazione V2X (vehicle-to-everything), con evidenti vantaggi di efficienza, sicurezza e per l’ambiente.

L’utilizzo sia del protocollo 802.11p che delle reti LTE/4G/5G consente di realizzare progetti in grado di sostenere l’evoluzione tecnologica senza compromessi.

Aree coperte

Grazie alla bassa latenza del protocollo DSRC (Dedicated Short Range Communication) è possibile la condivisione in continuità tra veicoli e infrastruttura stradale. Lo scambio continuo di informazioni e dati fra i veicoli e l’infrastruttura permette di migliorare l’efficienza della mobilità, l’esperienza di guida e la sicurezza stradale, con particolare attenzione anche alla tutela dell’ambiente.

Abbiamo già realizzato un corridoio C-V2X nel progetto Smart Road 4.0 per la Città di Taormina che copre parte del tratto che va dal Parcheggio scoperto di Mazzarò fino al centro della “Perla dello Jonio”.

Come funziona

Le tecnologie C-ITS V2X di T.net rendono le strade più sicure ed efficienti. Grazie all’abilità di riconoscimento di potenziali situazioni di pericolo, come per esempio delle frenate improvvise, il sistema C-ITS di T.net garantisce una trasmissione su rete veloce, con bassa latenza, elevata accuratezza, priorità, sicurezza e privacy. L’esperienza di viaggio è arricchita dalla comunicazione intermodale che in tempo reale fornisce varie informazioni, come ad esempio percorsi alternativi in caso di lavori in corso o rallentamenti, punti di scambio tra varie tipologie di sistemi di trasporto (auto, treni, bus), ecc…

A chi ci rivolgiamo

Le società, gli enti ed i consorzi autostradali italiani ed europei, grazie all’implementazione delle tecnologie C-ITS di T.net possono rendere le loro reti stradali più sicure, efficienti ed “intelligenti” per una migliore gestione del traffico e delle informazioni multimodali.

Anche le Città e quindi le diverse municipalità Italiane ed Europee possono utilizzare queste tecnologie, così come già da noi  realizzato per la Città di Taormina, per ottimizzare la mobilità, ridurre gli incidenti, migliorare la sicurezza e garantire servizi migliori per i cittadini.

La soluzione si integra con le altre soluzioni T.net di Smart Parking e ZTL Intelligenti attravero il Middleware Universale T.net (SWINFO).

Con cosa ci integriamo

Attraverso sensoristica di ultima generazione, un’infrastruttura di rete efficiente, unità di comunicazione a bordo (OBU – On Board Units) e su strada (RSU – Road Side Units), le tecnologie C-ITS V2X di T.net trasformano il modo di gestire le strade ed il traffico. L’esperienza di guida è arricchita da informazioni che supportano i conducenti per esempio a mantenere una velocità moderata, una distanza di sicurezza, ad evitare sorpassi in situazioni critiche ed altre condizioni che migliorano l’efficienza dei trasporti in genere.

Usiamo questa tecnologia per controllare i semafori, l’accesso alle aree a traffico limitato, controllare la qualità dell’aria e supportare i Clienti con algoritmi intelligenti che consentono di prendere le decisioni più opportune sia in modo supervisionato dall’utente (prescription) che automatizzato (prediction).

Sei interessato a saperne di più su C-ITS V2X?

Wi-Fi in motion

Il sistema Wi-Fi in Motion di T.net, che va ad arricchire l’offerta di soluzioni T.net per le Smart Road, è in grado di fornire a tutte le autostrade un servizio di roaming dati e voce su veicoli in movimento. Offre, in particolare, una copertura di rete affidabile anche in ambienti complessi con condizioni meteorologiche variabili e ha la capacità di gestire un gran numero di veicoli contemporaneamente in transito e le comunicazioni voce e dati con adeguata Qualità del Servizio (QoS). Il sistema è in grado di comunicare attraverso device mobile con l’utente, anche in modalità vivavoce. Può inoltre estendere le comunicazioni anche ai veicoli di vecchia generazione, senza incidere sull’infrastruttura stradale.

Aree coperte

L’utilizzo di frequenze tra 2.400/2.484 MHz garantisce elevate prestazioni di connettività, comunicazioni affidabili e stabili verso veicoli in movimento sulle tratte autostradali, anche in caso di elevate velocità.

In ambito cittadino vengono utilizzate anche le frequenze dei 5Ghz per una una migliore tolleranza ai disturbi.

In ambito autostradale l’utilizzo delle frequenze più alte è sconsigliato in quanto intervengono sia fenomeni legati all’elevata velocità dei mezzi che le percorrono diminuendo la stabilità e l’affidabilità della connessione sia le distanze coperte si riducono considerevolmente costringendo ad una maggiore densità di AP con un raddoppio dei costi. 

Come funziona

T.net è in grado, grazie a sopralluoghi dettagliati, di proporre apparati radio ed antenne personalizzate a seconda delle specifiche esigenze di ogni cliente, fornendo così sui tratti presidiati sia la connettività che un sistema di informazioni sulla mobilità dettagliato e sicuro, in grado di comunicare attraverso device mobile con l’utente, senza distrarlo mentre è alla guida ed in modalità vivavoce.

Un team dedicato è in grado di effettuare accurati Survey Radio multiprotocollo e di suggerire l’utilizzo della tecnologia e degli apparati più adatti all’implementazione del caso d’uso da realizzare.

Non tutto serve sempre. Un accurato assessment radio è importante per garantire il successo del progetto.

A chi ci rivolgiamo

La soluzione Wi-Fi in Motion di T.net permette a tutte le società, gli enti ed i consorzi che operano sulle autostrade italiane ed europee la possibilità di avere un servizio di roaming dati e voce su veicoli in movimento con elevata affidabilità.

Come ci integriamo

Il Wi-Fi in motion consente di portare Internet e la copertura dei servizi delle app che realizziamo (o di terze parti) per i concessionari o per le municipalità anche in quei posti dove la copertura cellulare è più scarsa o meno veloce assicurando un servizio affidabile  fino a velocità dei veicoli di 130 Km/h.  

Integrata con altre tecnologie consente di avere la posizione degli utenti che intendono avvalersi dei servizi avanzati.

La copertura Wi-Fi diventa importante all’interno di tunnel molto lunghi dove la copertura radio tradizionale così come quella cellulare è scarsa o inesistente.

Il sistema di Wi-Fi in motion si integra all’interno della IoT Universal Platform di T.net cooperando con gli altri microservizi per migliorare la risoluzione nella localizzazione dei dispositivi e per fornire alte capacità di banda, ad esempio per raccogliere informazioni video.

Il Wi-Fi in motion può essere utilizzato anche per le funzionalità di info-tainment cioè per distribuire contenuti multimediali o interattivi.

Il sistema è stato testato con sistemi Extreme Networks con celle ogni 300 mt per la copertura 2,4 Ghz e ogni 250 mt per la copertura a 5Ghz con access point posizionati su pali di 12 mt al centro di un’autostrada a due corsie per senso di marcia.

Sei interessato a realizzare una rete Wi-Fi in motion?

Infobroker:
il Middleware per l'IoT

T.net ha sviluppato un framework intelligente basato su microservizi in cloud che permette la rilevazione dei dati, la loro trasformazione in informazioni e la fruizione delle informazioni con una gestione ottimizzata. Con l’Infobroker di T.net è possibile soddisfare la domanda di mercato che richiede lo sviluppo di nuove tecnologie ed algoritmi sempre più performanti in grado di fornire risposte rapide ai dispositivi intelligenti, come droni e robot per la consegna dei pacchi, veicoli a guida autonoma, attuatori in contesto smart city, senza però duplicare le infrastrutture e distribuendo il carico di calcolo dallo strato edge fino al cloud, seguendo il paradigma del fog computing. Il tutto per rendere le strade e le città più intelligenti, sicure e redditizie.

La base dell’IoT sono i dispositivi connessi, dispositivi impiegati in qualsiasi ambiente delle nostre vite; secondo Gartner entro il 2025 i dispositivi IoT saranno più di 30,9 miliardi in tutto il mondo. Gestire in maniera sicura e utile la mole di dati generata da un numero alto e sempre crescente di device si presenta come la vera sfida dell’IoT.

Infobroker

A cosa serve

Infobroker di T.net non è una semplice “piattaforma” ma è una soluzione IoT end-to-end, indipendente dal campo applicativo, che favorisce un flusso scorrevole dei dati a partire dai sensori fino al sistema di gestione, al fine di generare informazioni utili che siano la base per un Decision Support System in diversi contesti. L’utilizzo di microservizi in cloud e l’architettura dell’Infobroker permettono l’accesso ai dati grezzi o ai dati elaborati in modalità sia request-response che publish–subscribe, in modo da poter sviluppare con basso effort qualsiasi applicazione lato client.

Come funziona

La logica per la gestione, comprensione e previsione dei dati è gestita all’interno dei microservizi di T.net e viene fornita al client attraverso l’InfoBroker. In contesto mobilità e monitoraggio delle condizioni del manto stradale, ad esempio, la sensoristica comunica il dato rilevato, questo viene confrontato con il dato metereologico attuale e previsionale, generando in caso di necessità una allerta. A questo punto l’Infobroker progettato per la comunicazione con l’infrastruttura ITS (Intelligent Transport System) comunicherà l’allerta attraverso i propri canali.

A chi ci rivolgiamo

L’Infobroker di T.net favorisce lo sviluppo di servizi intelligenti a supporto degli organi decisori. In particolare in ambito ITS permette lo sviluppo di soluzioni intermodali, fornendo alla Pubblica Amministrazione, ai concessionari stradali italiani ed europei una nuova modalità di interazione con la comunità, massimizzando sia il ritorno dell’investimento che l’esperienza nel suo complesso, al fine di rendere le strade e le città più intelligenti, sicure e redditizie.

Come ci integriamo

Attraverso una rete integrata e una piattaforma aperta che collega più componenti di sistema, con abilitazione IPv6, multiprotocollo, l’Infobroker di T.net permette in maniera semplice l’interconnessione dei sensori/attuatori, la selezione e gestione del flusso di informazioni che ne deriva e la fruizione dei relativi dati anche ai sistemi di info navigazione ITS.

Sei interessato ad avere più informazioni sul nostro Middleware?

RICHIEDI INFO