SMART ROAD 4.0

PO FESR SICILIA 2014–2020

Obiettivo Tematico 1: Ricerca, Sviluppo Tecnologico e Innovazione
Obiettivo specifico 1.1: Incremento dell’attività di innovazione delle imprese

Azione 1.1.3

 

“Sostegno alla valorizzazione economica dell’innovazione attraverso la sperimentazione e l’adozione di soluzioni innovative nei processi, nei prodotti e nelle formule organizzative, nonché attraverso il finanziamento dell’industrializzazione dei risultati della ricerca”

REGIONE SICILIANA

 

ASSESSORATO ALLE ATTIVITÀ PRODUTTIVE

 

Servizio 5 – Innovazione Tecnologica e Politiche per lo Sviluppo Economico

PROGETTO COFINANZIATO DALL’UNIONE EUROPEA, DALLO STATO ITALIANO E DALLA REGIONE SICILIA, NELL’AMBITO DEL PO FESR SICILIA 2014-2020

Importo progetto sostenuto da T.net: 676.090,37 €

Sostegno ricevuto dall’Unione a T.Net: 283.957,96 €

Il progetto Smart Road 4.0, grazie ad una collaborazione con alcuni gruppi di ricerca del Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Elettronica e Informatica (DIEEI) dell’Università degli Studi di Catania ed il CNIT (Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni), prevede la progettazione e realizzazione di una stazione di sensori molto evoluta con approccio multimodale cioè che applicano algoritmi di elaborazione su dati provenienti da più sensori (data fusion), per ottenere prestazioni molto elevate in termini di precisione, nelle tre componenti ampiezza, tempo e spazio dei valori ambientali misurati nonché l’utilizzo di algoritmi di roaming avanzati per il corridoio V2X che verrà implementato.

Il progetto vuole essere un modello di riferimento nella realizzazione di un Sistema ITS di ultima generazione ed in particolare servirà per testare:

– Il collegamento tra i veicoli e l’infrastruttura stradale

– La connessione tra i dati raccolti dalla sensoristica, l’infrastruttura stradale e i veicoli;

– Le caratteristiche di sicurezza dei protocolli utilizzati;

– La presentazione a livello applicativo dei dati in modo standard e “gestito”

– Le performance di rete in considerazione delle velocità dei veicoli, assai più elevate che in ambito cittadino, vincolate alle specifiche di sicurezza e protezione richieste;

– La gestione dei Big Data, del Data Harvesting, del Cognitive e Predictive Software

Il test bed verrà realizzato nell’area della Citta di Taormina (Me, Sicily).