Storia

Scopri di più sulla storia aziendale

2002
La fondazione

Il 2002 è l’anno di fondazione di T.net, che nasce per iniziativa di Elisa Giacone e di Francesco Mazzola, attuale Presidente e CEO.

2008-2009
Innovazione e primi successi internazionali

Nel 2008 T.net sviluppa uno dei registri dei tumori più avanzati al mondo, ricevendo la lettera di merito dalla Miller Research School di Miami, che governa il più grande registro dei tumori al mondo.
Nello stesso anno, il software aziendale SWRTI riceve il riconoscimento di Best Digital Health Project all’Health Forum di Cernobbio (IT).

Nel 2009 T.net sviluppa la tecnologia Middleware Infobroker per il Cancer Registry Software Engine “SWINFO”, per raccogliere e connettere tutta la fonte oncologica a SWRTI

2013-2016
Il salto dimensionale

Nel 2013 T.net vince la gara da 1,5 milioni di Euro di Confocooperative, per lo sviluppo di un Cloud automatizzato avanzato e completo. Questo progetto diventa un Case Study Cisco Emear e una best practice Cloud.
Nel 2016 T.net vince una Gara da 0,5 Milioni di Euro nel Nord Est Italia con la Concessione autostradale CAV, per fornire una soluzione integrata Voip e Wi-Fi basata su tecnologia Cisco Call Manager.

2017
La sede centrale a Milano
e i primi passi in ambito
Smart Road

Headquarter di Milano T.net
Smart Mobility World 2017

T.net sposta il suo Headquarter da Catania a Milano, nel cuore dell’Italian Business Center. Nel mese di ottobre, partecipa allo Smart Mobility World di Torino (IT), evento clou in tema di mobilità sostenibile, digitale e integrata, presentando i primi risultati conseguiti in ambito Smart Road con uno speech sull’argomento: Controlling Environment, Traffic and Services on highways with an IOT Infrastructure in a C-ITS context, una presentazione delle linee guida del progetto di un avanzato sistema ITS sviluppato per il controllo, la gestione e la sicurezza del traffico, il monitoraggio ambientale e la fornitura di servizi avanzati all’utenza.

2018
Il riconoscimento di
PMI Innovativa
e la dimensione europea

T.net invitata dal Politecnico di Milano all’evento ECSO
T.net al 25° ITS World Congress di Copenhagen.
nella foto a DX, Shailen Bhatt, President and CEO at Intelligent Transportation Society of America, al centro Francesco Mazzola e a SX Jacob Bangsgaard, President of ERTICO-ITS

Nel 2018, grazie all’impegno costante negli anni sul fronte della Ricerca e Sviluppo, che ha permesso all’azienda non solo di sviluppare soluzioni su misura e applicazioni software brevettate, T.net viene iscritta come PMI Innovativa nell’apposita sezione speciale del registro delle imprese del Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE).

Nel 2018 T.net entra anche a far parte dell’“EIT Digital EU Accelerator”, una delle principali organizzazioni europee per l’innovazione digitale e l’educazione all’imprenditorialità che guidano la trasformazione digitale dell’Europa.

A febbraio dello stesso anno, il Paper di T.net su un mondo cooperativo IoT è stato accettato per le pubblicazioni al 4° IEEE WF-IOT di Singapore.

A settembre T.net è a Bologna per l’evento IEEE sulle tecnologie Radio applicate al mondo IoT, con un apprezzato intervento sull’uso alternativo del LoRa in ambito agrifood rispetto al molto blasonato e da venire 5g. Sempre a settembre, T.net è invitata dal Politecnico di Milano all’evento ECSO (European Cyber Security Organisation) sulla Cybersecurity, per parlare di sicurezza nelle Smart City. Ancora nello stesso mese, T.net partecipa all’ITS Congress di Copenhagen per presentare per la prima volta all’estero le proprie soluzioni innovative per le Smart Road. Mentre a novembre T.net partecipa all’evento Bicsi di Milano, parlando di sicurezza e standardizzazione nelle Smart Cities, e, nello stesso mese, partecipa per la prima volta allo Smart City Expo di Barcellona. A dicembre, infine, partecipa agli Innovation Days di Parigi e Londra organizzati da EIT Digital.

2019
L’allargamento della compagine azionaria e il consolidamento

25 settembre 2019, presso il Mind the Bridge Innovation Center di San Francisco- Presentazione del progetto Smart City Block per la Città di Palo Alto. Nella foto, il CEO di T.net con Gerad de Graaf, EU Director for the Digital Single Market, EU Commission.
Il 24 e 25 Ottobre T.net insieme a TTS Italia e MIT, è al World Forum ITS di Singapore
World Forum ITS di Singapore 2019: locandina
La rivista “The Future of Transformation” pubblica la visione T.net sulle Smart Cities: 22.10.2019

Nel febbraio 2019 la multinazionale Quaenet (operatore e fornitore di soluzioni IoT) entra a far parte dell’azionariato di T.net.
Ad aprile T.net è al 5° convengo mondiale dell’IoT, organizzato da IEEE a Limerick in Irlanda, per presentare le soluzioni per l’IoT applicate alle Smart Cities. A maggio è in China a Shenzen, invitata da Huawei, per lo studio sulle città del futuro. Mentre a giugno al «Future of Transportation» a Colonia (Germania), T.net è scelta per moderare lo Stream 2 sulla mobilità urbana e come “distinguished speaker” nello Stream 9 sulle Smart Cities. Successivamente, a Bruxelles, T.net presenta il panel di servizi innovativi realizzati dalla società per le Smart Cities nel vertical Digital Cities di EIT Digital.

Il 26 giugno DataSYS pubblica un’intervista all’ad Francesco Mazzola sul futuro secondo T.net.

A luglio T.net implementa per CAV (Concessioni Autostradali Venete) un sistema intelligente di pesa dinamica (WIM).

A settembre 2019 il CEO di T.net su invito del nodo di SF di EIT Digital presenta alla comunità finanziaria americana riunita al Nasdaq la visione dei T.net sulle Smart City, presentando in anteprima il concetto rivoluzionario degli Smart City Block che, nell’hackaton organizzato successivamente da Mind The Bridge presso l’innovation Center di San Francesco, utilizza questa soluzione per la città di Palo Alto ottenendo con il suo gruppo il maggior supporto e consenso.

Il 24 e 25 Ottobre T.net, insieme a TTS Italia e MIT, è al World Forum ITS di Singapore per presentare le soluzioni per le Smart Road. Mentre a novembre partecipa al World Congress di Barcellona per presentare le sue soluzioni innovative per le Smart City.

A novembre T.net è tra i finalisti dell’IoMobility Awards per la nostra soluzione sul WIM (per la categoria MOBILITY TECHNOLOGY DRIVE-OVER-READER, The Goodyear Tire & Rubber Company; PARKING ANGEL, Nabla Quadro; WEIGH IN MOTION, T.net; e TRACKINGRAM, Trackingram).

Sempre a novembre, il CEO di T.net diventa Innovation Manager del MiSE e accredita T.net come Innovation partner per le organizzazioni che desiderano affrontare la Digital Transformation.

Il 22 ottobre la rivista “The Future of Transformation” pubblica la visione T.net sulle Smart Cities.

Oggi

Con Ossama Bessada, CEO di Quaenet e Investment Manager in Accelero Capital
T.net tra le prime scale-up Europee per innovazione presenta a Londra le proprie iniziative alla Comunità Finanziaria 28-02-2019

Nel corso di quasi venti anni di attività, T.net ha soddisfatto i propri clienti disegnando, sviluppando e gestendo sempre nuovi servizi e soluzioni innovative, trovando la sua focalizzazione nei progetti evoluti di ingegneria per l’Internet of Things (IoT), il Cloud e la Cybersecurity (GDPR compliant).

 

Oggi T.net è una PMI innovativa italiana ed europea, un system integrator e fornitore di servizi specializzato nella trasformazione digitale di organizzazioni complesse: aziende, associazioni e pubbliche amministrazioni.

 

Conta tra i suoi soci, oltre al CEO Francesco Mazzola (che riveste anche l’incarico di Senior Innovation Manager del MiSE e di membro senior di IEEE, Institute of Electrical and Electronics Engineers) ed Elisa Giacone (Amministratore Unico di Antonvictor Investment), Ossama Bessada (CEO di Quaenet Inc, già Chief Commercial Officer di Orascom Telecom Holding S.A.E. e di Wind Telecom S.p.A.) e la stessa EIT Digital, che considera T.net come una delle aziende a più alto potenziale per l’innovazione in Europa.

Dicono di noi

Fiducia Ripagata

Per noi la fiducia che i nostri clienti ripongo in noi è molto importante. Ancor prima del nostro lavoro, sono essi stessi i nostri portavoce principali, perché danno risonanza a tutto l’impegno che mettiamo in ogni lavoro

Carosello testimonial - elementor pro

Fiducia Ripagata

Per noi la fiducia che i nostri clienti ripongo in noi è molto importante. Ancor prima del nostro lavoro, sono essi stessi i nostri portavoce principali, perché danno risonanza a tutto l’impegno che mettiamo in ogni lavoro

Carosello testimonial - elementor pro

Fiducia Ripagata

Per noi la fiducia che i nostri clienti ripongo in noi è molto importante. Ancor prima del nostro lavoro, sono essi stessi i nostri portavoce principali, perché danno risonanza a tutto l’impegno che mettiamo in ogni lavoro

Carosello testimonial - elementor pro

Fiducia Ripagata

Per noi la fiducia che i nostri clienti ripongo in noi è molto importante. Ancor prima del nostro lavoro, sono essi stessi i nostri portavoce principali, perché danno risonanza a tutto l’impegno che mettiamo in ogni lavoro

Carosello testimonial - elementor pro

Fiducia Ripagata

Per noi la fiducia che i nostri clienti ripongo in noi è molto importante. Ancor prima del nostro lavoro, sono essi stessi i nostri portavoce principali, perché danno risonanza a tutto l’impegno che mettiamo in ogni lavoro

Carosello testimonial - elementor pro